[two-columns]
[onehalf]

[cell_text][quote]Sono Anna Nolani, designer freelance.[/quote] Sono laureata in Disegno Industriale del Prodotto, alla Facoltà di Design e Arti dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Nonostante la laurea specialistica in prodotto, sono molto appassionata anche di grafica ed organizzazione degli spazi, per questo ho accumulato diverse esperienze nell’ambito di questi tre diversi campi del design.
[separator]

Dopo aver conseguito la laurea nel 2006, ho lavorato presso diversi studi
di Pescara, occupandomi di grafica aziendale, packaging per il vino e progettazione di stand.

Nell’agosto del 2007 mi sono trasferita a Milano dove ho lavorato specificatamente alla progettazione di allestimenti fieristici ed immagini coordinate, per numerose aziende, nell’ambito di fiere italiane e straniere.
[break]

[/onehalf]

red

[onehalf_last]

[/onehalf_last]

[/two-columns]

[quote]Dal 2008 ho iniziato il mio percorso da libera professionista, offrendo servizi di progettazione e consulenza nell’ambito degli allestimenti fieristici, della grafica e del packaging, ad aziende private, aziende di allestimenti e studi di design.[/quote]

[two-columns]
[onehalf]
[cell_text]
Nel 2010 ho frequentato il Master in Eco-Design ed Eco-Innovazione presso la Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria dell’Università di Camerino, che mi ha fornito ottimi strumenti per progettare in chiave sostenibile e con una forte spinta verso la ricerca di soluzioni innovative ed etiche. Il Master mi ha dato la possibilità di sviluppare concept di prodotti, per diverse aziende marchigiane, tra cui, la Indesit Company, dove ho svolto la mia attività di tirocinio e di sviluppo della tesi.
[separator]

[quote]Ritengo che il design sia un fattore strategico per il posizionamento ed il successo di un’azienda, dall’attività produttiva, a quella distributiva e comunicazionale.[/quote]

[/cell_text]

[/onehalf]

[onehalf_last]

[break]
red

[/onehalf_last]

[/two-columns]

[line]

[heading type=”h5″ ]“Un prodotto viene acquistato per essere utilizzato. Esso deve soddisfare determinati criteri, non solo funzionali, ma anche psicologici ed estetici.
Un buon design sottolinea l’utilità di un prodotto, mentre trascura ciò che potrebbe sminuirla”
.

[/heading]
Dieter Rams